giovedì 1 novembre 2018

I passi per acquistare un viaggio online



Organizzare il viaggio con il tuo promotore di viaggi online è più facile di quanto possa immaginare.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente è perché farti aiutare ad organizzare il viaggio, è un'idea che ti solletica. Il primo passo, prima di contattarmi, è capire dove si vuole andare. Perché, se vi devo dire la verità, di fronte a clienti che mi chiedono 75 destinazioni, mi trovo abbastanza disorientato. Diamo delle priorità a queste destinazioni. Non è detto che non dobbiamo visitarle tutte, visitiamole una per volta, però. Anche perché ogni destinazione per conoscerla, davvero, bene non è sufficiente una vita.

Devi capire esattamente cosa vuoi tu. Una volta decisa la destinazione. Devi capire quando vuoi partire. Anche in questo caso prima di contattarmi sarebbe bene avere le idee chiare, onde evitare incomprensioni. In quante persone viaggiate, forse, è la cosa per te più facile da sapere, anche se non è detto. Se non riesci a collezionare queste informazioni, davvero, partiamo col piede sbagliato.
Devo, anche, capire che tipo di viaggio vuoi fare. Questo argomento, potrebbe sembrare facile. Però quando mi dicono: "Voglio fare una vacanza relax e basta", poi mi iniziano a dire: "Eh, però una escursione non ci starebbe male", "Mi voglio anche fare un giro con la macchina", ecc. Alla fine diventa un Fly&Drive. Oppure: "Voglio fare un tour di gruppo in pulman gt", poi ragionando dici: "Eh però non mi voglio sbattere troppo in giro tra un albergo e l'altro, ecc". E decidi per una vacanza in hotel All Inclusive, dal quale esci solo per andare all'aeroporto.

Quanto vuoi spendere. Questo argomento per tanti può essere un tabù. Ma tutti sanno che i viaggi, come qualsiasi cosa, si fanno spendendo più o meno denari. Qualcuno è anche dell'idea che non bisogna parlare di prezzo, perché è un tema che viene affrontato da sé nel momento in cui si è convinti a comprare. Verissimo, ma è anche vero che se so quanto una persona è intenzionata a spendere, che livello di sistemazione vuole o è abituato ad avere, tutto diventa più semplice. E si va diritti all'obiettivo. Anche perché, ai tempi di oggi con internet, ci sono 1000 che ti propongono lo stesso prodotto. E per vendere devi essere competitivo sul mercato, altrimenti stai sbagliando sport. Quindi, sfatiamo questa questione di tenere il budget segreto, nessun problema. Se non ti sta bene il prezzo, in relazione alla proposta che ti faccio, giri l'angolo e trovi quello che vuoi.





di Redazione

sabato 29 settembre 2018

In Portogallo il più grande Hotel biblioteca


Si trova in Portogallo, a 1 ora e mezzo di macchina circa da Lisbona, l'albergo più grande del mondo per gli amanti del libro.

The Literary Man Obidos Hotel è l'albergo biblioteca più grande del mondo. Sono 45.000 i titoli presenti, l'obiettivo di fine anno - come fa sapere il proprietario - sarebbe quello di arrivare a 100.000 pezzi. Libri provenienti da tutto il mondo, raccolti per tema. E in diverse lingue come da tradizione tutta lusitana.

Obidos. E' una cittadina situata a 150 Km nord-ovest di Lisbona nel distretto di Leiria. L'albergo si trova proprio nei pressi del Castello Pousada Obidos. Il castello riveste grande interesse storico. Eretto sulle spoglia di antiche costruzioni romane, dal XII secolo diventa base della nascente elite portoghese.

La struttura ricettiva. In passato il 'The Literary Man Obidos Hotel' ha svolto funzioni di convento; mantiene alcuni dei suoi arredi tradizionali assieme ad elementi dallo stile ecologico e moderno. Al suo interno ci sono 2 ristoranti, un gin bar e un salone con camino d'epoca. Potrete scegliere tra cocktail dedicati a leggende letterarie e un menu ispirato ai libri. Chi è alla ricerca di un po' di relax potrà godere dei massaggi e dei trattamenti di biblio-terapia o semplicemente accoccolarsi in biblioteca su comode sedie in pelle e perdersi tra le righe del proprio libro preferito.





di Redazione

lunedì 6 agosto 2018

Consulente di viaggi online: chi è e come avvicinarsi


Il turismo online è un settore assolutamente vivo. Il numero dei consulenti di viaggi online è in continua crescita. La possibilità di lavorare dove si desidera e sfruttare la potenza di internet fa di questo professione un modello vincente.

Quando si vuole organizzare un viaggio, o una vacanza, non si sa mai da che parte iniziare. Una figura professionale come quella del consulente di viaggi online ti può aiutare. Chi è appassionato di viaggi e turismo in generale può trasformare una passione in un lavoro. Se svolto con dedizione e costanza, può garantire soddisfazioni economiche. Le piattaforme di vendita viaggi sono moltissime ed in continua crescita, ognuna con le sue caratteristiche specifiche.
La scelta dell'azienda giusta con cui collaborare è l'aspetto vincente da cui iniziare. Evolution Travel, in particolare, è un’agenzia di Viaggi e Tour Operator che da 15 anni opera attraverso una rete di Consulenti di viaggio online presenti in molte parti del mondo. Oltre ad organizzare viaggi a circa 30mila persone ogni anno, da la possibilità a tutti di diventare consulenti di viaggi.


Le competenze. Per fare il consulente di viaggi online è necessario, come abbiamo detto, essere in possesso di un’ottima cultura generale nel settore turistico. Il cliente va convinto ad accettare un’offerta e questo risultato lo si può ottenere solo nel momento in cui si ha una completa conoscenza del contesto di cui ci si sta occupando. Naturalmente bisogna saper comunicare con efficacia. Ovvero capire le necessità e le inclinazioni del cliente, perché questo da la possibilità di offrire più alternative. Il consulente di viaggi online deve essere una persona creativa e piena di spirito di iniziativa. I clienti non arrivano da soli, vanno cercati e questo richiede tempo e impegno. Va da sè che una professione di questo tipo, essendo svolta interamente su internet, richiede anche una conoscenza approfondita dei tanti strumenti che il web ci mette a disposizione per contattare persone e proporre prodotti o servizi. Risulta quindi fondamentale saper sfruttare completamente i social network. Facebook è certamente lo strumento che va maggiormente utilizzato, ma l’uso ampio dei social offre molte opportunità in più, quindi va bene Facebook ma vanno tenuti in considerazione anche Twitter, Pinterest e soprattutto Instagram.

Gli ostacoli da superare. Dopo aver venduto un pacchetto vacanza ad un cliente, da quel momento in poi ai suoi occhi siete responsabili della sua soddisfazione. Questo vale anche nel momento in cui un eventuale problema non sia addebitabile alla vostra responsabilità. Comunque toccherà a voi risolvere la problematica del vostro cliente, pena la perdita di fiducia e quindi del cliente stesso. Diventa fondamentale, in certi momenti, farsi trovare pronti e brillanti. La scelta della giusta piattaforma di viaggi, come abbiamo detto all’inizio, in un momento come questo si rivelerà importantissima, perché vi darà la possibilità di intervenire rapidamente ed accontentare il cliente, dimostrandovi quindi affidabili e professionali.





di Redazione

lunedì 30 luglio 2018

Meteo, in arrivo ondata di caldo tropicale sull'Europa


Se non hai già programmato la partenza, questo è il momento giusto per farlo. In arrivo grande ondata di calore, bollino rosso per il Ministero della Salute. Da 'Meteo.it'

Quella che viene sarà la settimana più rovente dall'inizio dell'estate. Intensa ondata di caldo, per durata, estensione territoriale e valori massimi attesi. L'Italia almeno fino al primo week-end di agosto si confronterà con alte gradazioni. A partire da lunedì, sono garantiti i 34-35 gradi, con picchi di 36-38 gradi nei fondovalle alpini, in pianura Padana, nelle zone interne del Centro-Sud e delle Isole.

Caldo anche di notte. Giorno dopo giorno il caldo afoso notturno tenderà ad intensificarsi, con valori che anche all'alba difficilmente scenderenno sotto i 22-24 gradi. Al Centro-Nord si attendono le differenze più importanti con le medie stagionali. Un fine di luglio e un inizio agosto, dunque, in compagnia dell’anticiclone africano che se da una parte garantirà tempo stabile e soleggiato dall'altra ci farà sudare tanto. Eccezion fatta per gli eventuali temporali di calore che potranno svilupparsi nelle ore più roventi della giornata attorno ai rilievi della Penisola, ma che saranno ben accolti dalla popolazione.

Bollino rosso. Come diramato dal bollettino del Ministero della Salute, a Torino, Perugia, Bolzano e Bologna sarà allerta rossa. Bollino arancione invece a Cagliari, Firenze, Pescara, Rieti. La Protezione Civile ha diramato, invece, allerta gialla di ordinaria criticità per rischio temporali in Veneto (Alto Piave) e un'allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico in Piemonte (Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Pianura settentrionale) e Veneto (Alto Piave). Il consiglio è sempre di stare in zone ventilate.





di Redazione

martedì 24 luglio 2018

Tariffe aeree e classi di prenotazione di un volo


Quando ci si imbatte nelle tariffe aeree può essere molto intricato capire perché in 10 minuti i prezzi cambiano tanto rapidamente.

Le tariffe aeree non sono tutte uguali. Si possono distinguere tre classi di prenotazione primarie Prima classe, Business ed economica. Ognuna di queste a sua volta è suddivisa in sottoclassi di prenotazione. Verosimilmente le compagnie aeree cominciano a vendere i posti in coda che tradizionalmente sono i più economici. Le diverse classi di prenotazione si differenziano tra loro attraverso diversi attributi in funzione ad esempio della flessibilità che offrono in termini di rimborso e modifica delle date. Minor flessibilità, più economico il biglietto. Le compagnie aeree monitorano costantemente le vendite anche a partire da 11-12 mesi prima della partenza. E possono decidere a piacimento di aprire e chiudere una determinata classe di prenotazione.

Le classi di prenotazione.
First Class. 
F: Full-Fare-First-Class 
P: First Class Premium 
A: First Class Discounted 
R: First Class Suite (Airbus 380) 

Business Class. 
C,J: Full Fare Business Class 
D,I,Z: Business Class Discounted Economy Class. 
Y,B: Full Fare 

Economy Class 
M,H,N: Standard Fares 
G,K,L,O,Q,S,T,U,v,W,X= Special or Discount Fares 
(O,Q,T,W sono generalmente le classi più economiche)

Altre variabili. Altri elementi che incidono nella tariffa aerea sono:
la stagionalita: ovvero il periodo in cui si vola, alta vs bassa stagione.
L'età del passeggero: i bambini piccoli che viaggiano in braccio deglia dulti generalmente non pagano(0-2 anni) quelli fino a 12 hanno riduzioni. Non in tutti i casi ci sono agevolazioni anche per gli anziani.
Orario del volo: partenze in orari disagevoli costano meno.

Lunghi scali: sono premiati anche stop-over di almeno 10 ore





di Redazione

lunedì 16 luglio 2018

Viaggio Mania.info il blog che parla di viaggi


Collegati a ViaggioMania.info per restare aggiornato sulle novità del tursimo.

Un blog in cui racconto le notizie del settore turistico. Quindi voglio tenervi informati sulla documentazione che serve per viaggiare. Alle problematiche legate a passaporti e visti. Spazio anche alla figura dl consulente di viaggio. Che sicuramente emergerà seguendo e leggendo gli articoli del blog.

Si parla anche dei servizi. E legati al turismo, quali ad esempio i trasporti e gli alberghi. Ma vi vorrò dare anche consigli di viaggio e non solo. E quindi parlarvi delle destinazioni, che sono in conclusione il motivo dei nostri viaggi.

Non potrete perdere un solo articolo. ViaggioMania.info va seguitoo costantemente perché è il modo migliore per conoscerci e restare aggiornati sulle ultime notizie. Che arrivano direttamente da chi svolge quotidianamente l'attività di consigliare i clienti sul prossimo viaggio che si apprestano a svolgere.





di Redazione

lunedì 9 luglio 2018

Il Turismo al Ministero dell'Agricoltura. E' ufficiale.


Tumuli alla Necropoli della Banditaccia di Cerveteri
Grandi perplessità sul cambio di competenze in merito al Turismo. Interrotta la continuità con il passato, le motivazioni però ci sono, eccome.

Il settore turistico italiano ha bisogno di un forte rilancio. La scelta che emerge - come fa sapere 'huffingtonpost.it' - è riportata già nel contratto di Governo. Opzione che ha generato non poche critiche, se non altro perché in controtendenza con il passato. Probabilmente però il 'Mibact' (Ministero Beni e Attività Culturali) non ha dimostrato di essere in grado di gestire in modo trasversale un settore così strategico per l'Italia come il Turismo. Indispensabili non solo competenze umanistiche, ma soprattutto doti manageriali. Necessarie per tenere insieme un tutto così volatile e sfuggente e su cui ricadono interessi di molteplice natura.

Strada di campagna e mura etrusche

Le cascatelle di Cerveteri
Il "Ministero dell'Agri-Turismo". Non è solo un gioco di parole quello che in questi giorni fuoriesce da molti siti e canali d'informazione. L'Italia ha un patrimonio culturale e storico, davvero, fuori dal comune. Ma anche naturalistico ed enogastronomico. Per esempio, prendiamo la zona di Cerveteri (Rm) in cui mi trovo in questo momento. C'è la Necropoli della Banditaccia (e quella dei Monterozzi), parliamo di patrimoni Unesco. Una riserva naturalistica e un parco che si estendono per decine di chilometri. Zone ricche di attività turistiche e ricettive. Ma dove sono le strade e i collegamenti? Dov'è la Guardia Forestale? Dove sono le indicazioni per muoversi all'interno del Parco? Insomma per girare all'interno della riserva o si conosce o altrimenti diventa molto difficile. E i clienti non arrivano. E ci sono luoghi e siti davvero di rilievo sotto tanti punti di vista.


Gian Marco Centinaio. Foto: Cna.it

Le parole del Ministro dell'Agricoltura con delega al Turismo
. Gian Marco Centinaio, attuale titolare di Agricoltura e Turismo è un fiume in piena. Di professione Tour Operator e molto vicino al leader leghista Matteo Salvini. Sentito da 'Ttgitalia.com', Centinaio ha le idee molto chiare sul da farsi: "L’idea è quella di creare una filiera del Made in Italy: i turisti che vengono in Italia lo fanno per il paesaggio, le città d’arte, il mare, ma anche per il cibo e l’enogastronomia. Tutto insieme costituisce un’esperienza emozionale, che si compone di quello che il viaggiatore vede ma anche di quello che assaggia. E magari tornato in patria andrà alla ricerca dei nostri prodotti originali e non delle cose contraffatte". Categorico sulla qualità delle strutture: "La qualità degli alberghi è un asset fondamentale del turismo: non si può, mi permetta la battuta, promettere un 4 stelle e mettere il turista in un 4 stalle. Per questo ritengo che i fondi per le ristrutturazioni alberghiere siano fondamentali. Quello che è certo è che voglio, se possibile, potenziare le risorse disponibili". Conclude: “Io che arrivo dal turismo - dice - sento in maniera forte il senso di responsabilità dei colleghi tour operator, agenti di viaggi e albergatori che si attendono molto da me”.





di Redazione

domenica 1 luglio 2018

Informazioni per chiedere il Passaporto, come e quando


Ecco le informazioni pratiche per richiedere il Passaporto. Cosa serve, quanto tempo e dove andare.

Richiedere il passaporto è molto semplice. Basta recarsi in questura, commissariato o stazione dei Carabinieri, o nelle rappresentanze consolari e diplomatiche se all'estero, con tutta la documentazione necessaria. E attendere dai 7 giorni al mese di tempo. Nel nostro caso è stato rilasciato dopo 3 settimane. Il Passaporto per i maggiorenni ha una durata di 10 anni. La recente novità è che alla scadenza del periodo di validità il documento non si rinnova automaticamente. Ciò implica la nuova emissione dello stesso. Il passaporto viene rilasciato da tutte le questure presenti sul territorio nazionale. All'estero bisogna invece rivolgersi alle rappresentanze diplomatiche e consolari.

La procedura. C'è la possibilità di fissare un appuntamento contattando il Sito di agenda Passaporto, e richiederlo direttamente on-line. Fissando un appuntamento con la Polizia di Stato. Tenendo comunque presente che bisognerà comunque andare sul posto di persona per le impronte digitali. Questi adempimenti vanno compiuti nel proprio Commissariato di competenza. La Polizia di Stato avverte infatti che “chi intende richiedere il passaporto presso il luogo di domicilio e non presso quello di residenza, deve tenere presente che per effettuare correttamente i controlli previsti dalla legge ci sono alcune condizioni"
In alcuni casi c'è la possibilità di richiedere il documento anche fuori dalla propria provincia. Ma i tempi potrebbero dilungarsi, vista la necessità di richiedere un nulla osta.

Documenti necessari. Per poter procedere con la richiesta del passaporto serve il modulo stampato della richiesta, un documento di riconoscimento valido in originale e in fotocopia, due foto formato tessera identiche e recenti con sfondo bianco, una marca da bollo da 73,50 euro e la ricevuta del pagamento di 42,50 euro (per il passaporto ordinario). Come previsto da una circolare del ministero dell'Interno del 2010, tale ultimo versamento va effettuato via bollettino di conto corrente intestato al Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, con causale "importo per il rilascio del passaporto elettronico". I cittadini italiani all'estero che devono richiedere il documento, come spiegato sul sito del Ministero degli Affari Esteri, devono sottoscrivere e consegnare anche un foglio su carta intestata contenente una informativa di garanzia sul trattamento dei dati personali concordata con l'ufficio del Garante sulla riservatezza dei dati personali e con lo stesso ministero.

Minorenni. Nel caso di figli minori di 18 anni è necessario l'assenso anche di entrambi i genitori. Ciò indipendentemente dal fatto che si sia coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali. L'altro genitore deve firmare la dichiarazione d'assenso davanti al pubblico ufficiale (che autentica la sottoscrizione) presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza di tale adempimento è necessario essere in possesso del nulla osta di un giudice tutelare. Queste fasi aggiuntive della procedura sono state previste a tutela degli interessi del minore. A partire dal 27 giugno 2012, inoltre, i genitori non possono più iscrivere il figlio minore sul proprio passaporto. Tutti i minorenni possono, dunque, essere dotati di passaporto individuale: la procedura prevede che le impronte siano acquisite a partire dai 12 anni d'età.

Furto o deterioramento. Può essere richiesto un nuovo passaporto anche in caso di smarrimento o furto. In tal caso, oltre alla documentazione base deve essere presentata anche la relativa denuncia. È possibile far domanda per un nuovo documento anche per deterioramento di quello ancora in corso di validità, che va comunque riconsegnato nel momento in cui si presenta la richiesta di rilascio.

Consegna e tempi. L'attesa per il rilascio, a documentazione completa consegnata, varia a seconda delle tempistiche dell'istruttoria. Si va da un minimo di 2 giorni lavorativi fino a una settimana o anche 20-30 giorni nel periodo estivo, quando la richiesta è alta. Per comprovati motivi di salute o di lavoro e qualora non sia possibile prenotare un appuntamento online in una data utile prima del viaggio, c'è la possibilità di accedere a procedure particolari di crisi. Esiste anche la possibilità di far ritirare il passaporto da un'altra persona delegata, che deve essere maggiorenne, disporre di una fotocopia di un documento del titolare del passaporto e di una delega autenticata da un notaio o da un ufficiale dell'anagrafe, scritta in carta semplice. Dal 27 ottobre 2014, infine, è stato istituito il servizio "Passaporti a domicilio", col quale al cittadino che ne fa richiesta, grazie a una convenzione con Poste Italiane, il documento emesso viene recapitato a domicilio con un costo di 8,20 euro da pagare in contrassegno al momento della consegna.






di Redazione

lunedì 25 giugno 2018

Usa in Fly&Drive. Il tuo viaggio da sogno, in economia.


Il modo migliore per viaggiare negli Stati Uniti è in modalità Fly&Drive. Ed è anche il modo più apprezzato dagli italiani. Ecco qualche indicazione per scoprire gli Usa, dal network Evolution Travel.

L'America è un paese ricco di contraddizioni. Sicuramente avendo a disposizione un periodo di almeno 2 settimane e in automobile c'è la possibilità di portarsi a casa un grande ventaglio di panorami e ambienti tra loro molto diversi.

Fly & drive. Un tour Fly & Drive è il modo più emozionante per godersi in piena libertà l’America. Dalle grandi metropoli ai parchi nazionali passando sulle famosissime strade che attraversano il paese. Strade mitiche, strade immense, con dimensioni fuori dal comune. Gli americani stessi amano viaggiare in auto e moto e coprire grandi distanze, probabilmente con una colonna sonora degna di tale nome. Magari con una Ford Mustang, l'auto simbolo del viaggio on-the-road. I Motel sono un istituzione e non è vero che sono strutture di seconda scelta. E' possibile programmare tutto, dagli hotel ai pranzi, o anche decidere solo le tappe da toccare per poi affidarsi all'istinto e decidere durante il percorso. La scelta la fate in base al tipo di vacanza che preferite affrontare. Se più o meno avventurosa.

East o West. Decidere il tragitto vi potrebbe portare via mesi e mesi. Tante il fascino delle destinazioni. Restare sulla costa atlantica significa conoscere New York e tutte le sue ineludibili attrazioni. Significa poi spostarsi a sud per arrivare in Florida e a Miami nel golfo del Messico. Ma significa anche Virginia, Georgia e North Carolina. La Costa Ovest non è da meno. Con i parchi del nord fino ad arrivare allo spettacolo della California.





di Redazione